Il primo hotel all’interno di Versailles aprirà nel 2021!

Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Con 14 camere circondate da giardini e un ristorante Alain Ducasse, soggiornare a Le Grand Contrôle de Airelles sarà come dormire come un re. Letteralmente!

Svegliarsi come Luigi XVI e Maria Antonietta sarà possibile dal 2021, quando Le Grand Contrôle aprirà definitivamente le sue porte nell’emblematico Castello di Versailles. In particolare a Le Grand Contrôle, Le Petit Contrôle e il Pavillon des première centmarches, che offrono viste dell’Orangerie, della Pièce d’Eau des Suisses e del Palazzo. Tre edifici e un contesto eccezionale che fanno del quarto hotel della prestigiosa azienda Airelles un punto di riferimento nel settore dell’ospitalità.

Uno solo al mondo

Con 14 lussuose camere e suite, un ristorante firmato Alain Ducasse, una spa del marchio di bellezza Valmont e una piscina riscaldata, senza dimenticare lo spazio in cui si trova, sarà l’unico hotel del suo genere al mondo.

Le suite più grandi, come una volta, sono situate ai piani inferiori, e nei loro 120 mq attendono un bagno con vista sulla serra e uno spazioso spazio comune. Accanto a questi, la Great Room diventa il luogo perfetto per rilassarsi, leggere un libro o semplicemente godersi i maestosi dintorni del XVIII secolo.

Un viaggio nel tempo

Anche gli interni e gli arredi che lo arredano, disegnati dall’interior designer Christophe Tollemer e realizzati da artigiani francesi: dalle ricreazioni di opere d’arte originali ai pavimenti in legno d’altri tempi. Negli ultimi quattro anni, Tollemer e il suo team hanno lavorato per riportare la proprietà al suo splendore settecentesco, prendendo come riferimento l’anno 1788, anno in cui è stato effettuato l’ultimo inventario dell’edificio. Inoltre, è stato istituito un comitato consultivo scientifico per supervisionare il restauro e garantire l’accuratezza e l’autenticità di ogni pezzo.

Da parte loro, la Maison Pierre Frey e la Royal Manufacture di Aubusson sono state incaricate disviluppare i tessuti su misura per la tappezzeria. In linea con lo stile di illuminazione del tempo, ciascuna delle 14 camere e suite avrà un grande lampadario del XVIII secolo, affiancato da antiche luci a muro e candele.

I tre edifici storici in cui si trova l’hotel Airelles non solo ti permetteranno di vivere un’esperienza unica, ma anche di comprendere l’importanza di Versailles nel corso della storia. Da Luigi XV al regno di Luigi XVI, questi edifici fungevano da Ministero delle Finanze, ospitando l’élite culturale europea che avrebbe discusso le più importanti questioni politiche ed economiche. Senza andare oltre, qui è stata concepita l’indipendenza degli Stati Uniti. Nel 1857 gli edifici furono affidati all’esercito e vi fu istituita una mensa ufficiali fino allo smantellamento nel 2004

Da palazzo storico ad hotel di lusso

Nel 2016, l’istituzione pubblica della Reggia di Versailles ha assegnato ad Airelles e Ducasse Paris il contratto per lo sviluppo di un hotel di lusso all’interno di Le Grand Contrôle, che aprirà finalmente i battenti nel 2021 con tariffe a partire da 1.700 euro. Ogni soggiorno include il tuo maggiordomo, visite alla Reggia di Versailles e al Trianon, l’accesso ai giardini del Palazzo e l’uso di barche elettriche.

Gli ospiti potranno inoltre scegliere tra una vasta gamma di trattamenti Valmont nell’area benessere e usufruire della piscina coperta di 15 metri e del resto delle attrezzature di ultima generazione di cui dispone la spa.

Gioiello della corona

La ciliegina su questo progetto è Le Grand Contrôle, dove lo chef francese Alain Ducasse ha deciso di applicare l’alta cucina a un ricettario ispirato al passato. Ma a parte i dettagli gastronomici e decorativi delle tavole, il personale è stato formato nell’arte e nella cerimonia della cena settecentesca, con cui vivere il fasto dell’epoca napoleonica.