Patatine fritte da 60 euro, le più care al mondo!

Tempo stimato di lettura: < 1 minuto

Queste “patatine” Deluxe sono l’antipasto perfetto per i palati più esigenti!

Le patatine fritte più costose del mondo sono svedesi, un capolavoro gourmet del produttore di birra St. Eriks, che voleva la migliore esperienza per accompagnare la sua St. Eriks Indian Pale Ale. Una bevanda così rinfrescante aveva bisogno di un aperitivo da abbinare. Nascono così queste “patatine“, pronte a soddisfare i palati di intenditori esigenti. Li comprano in una custodia, una confezione attraente con cui nessun sacchetto di plastica può competere.

Le patate sono di ottima qualità secondo il marchio, che assicura che siano state coltivate a mano in una regione montuosa lontana dalla civiltà. Racconta anche che il terreno in cui crescono è il più appropriato per lo sviluppo del tubero poiché ne esalta il sapore e ne ottimizza i benefici nutrizionali.

Siamo di fronte a un’edizione limitata di 100 unità. Queste patatine, oltre ad essere le più costose al mondo, sono probabilmente le più esclusive. L’accompagnamento perfetto per la migliore birra svedese. Ogni scatola contiene cinque patate. La scatola costa 55 euro, quindi ogni patata prodotta da St. Eriks ha un valore di 11 euro.