METAVERSO: Sony può convertire oggetti reali in 3D?!

Tempo stimato di lettura: < 1 minuto

Online brevetto dello scanner per convertire mondo fisico in 3D

Il metaverso, la piattaforma del futuro su cui puntano i colossi dell’hi-tech come nuova forma di comunicazione, lavoro e intrattenimento, comincia a prendere forma.

Meta continua ad assumere sviluppatori e manager mentre c’è chi, come Sony, pensa a dispositivi che possano unire il mondo fisico a quello digitale.

In un brevetto emerso di recente online, viene mostrato uno scanner che può trasformare oggetti reali in file per il virtuale, popolando così il proprio appartamento o ufficio sul metaverso. La tecnologia in questione consentirebbe ai giocatori di scansionare oggetti del mondo reale nella realtà virtuale, rendendo qualsiasi cosa interattiva nello spazio VR. Il brevetto è stato depositato il 23 giugno 2021 ma l’ufficio addetto degli Stati Uniti aveva richiesto maggiori informazioni.

Inoltre Sony potrebbe lanciare un dispositivo del genere in primo luogo per i possessori di una PlayStation. Nel catalogo videoludico ci sono titoli, come Dreams, in cui i giocatori possono ricreare i propri mondi partendo da zero. Con lo scanner, gli appassionati avrebbero l’opportunità di trasformare in 3D ciò che li circonda, con una maggiore fedeltà grafica. Sony non è nuova a sperimentazioni del genere. Nel 2017 aveva portato sui suoi smartphone Xperia l’app 3D Creator, per riprodurre in 3D oggetti e volti, ripresi a 360 gradi con la fotocamera del telefonino.