Le 5 cose che Elon Musk vuole cambiare su Twitter!

Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Dopo averlo acquistato per 44 miliardi di dollari i cambiamenti non tarderanno ad arrivare, dal tanto atteso pulsante di modifica all’apertura dell’intera piattaforma, questi sono i cambiamenti che l’uomo più ricco del mondo vorrebbe vedere.

Elon Musk non ha rilevato Twitter per nessuno dei motivi tipici che ti aspetteresti quando qualcuno spende più di $ 40 miliardi per acquistare un’azienda. No, l’uomo più ricco del mondo vuole vedere il cambiamento nei social network.

Ho investito in Twitter perché credo nel suo potenziale per essere la piattaforma per la libertà di parola in tutto il mondo e credo che la libertà di parola sia un imperativo sociale per una democrazia funzionante“, ha scritto Musk su Twitter quando si è offerto di acquistare Twitter il 14 aprile. “Tuttavia, da quando ho effettuato il mio investimento, mi sono reso conto che l’azienda non prospererà né servirà questo imperativo sociale nella sua forma attuale. Twitter deve trasformarsi in un’azienda privata“. Naturalmente, Musk vuole essere l’uomo responsabile di quella trasformazione. “Twitter ha un potenziale straordinario”, ha scritto. “Lo sbloccherò.” Non sorprende, dato che Musk è già al timone di diverse altre società, tra cui Tesla, SpaceX, The Boring Company e Neuralink.

Musk ha dominato la discussione su Twitter per un mese dopo aver acquistato una partecipazione del 9% nella società il 4 aprile e quindi aver chiesto rapidamente modifiche alle operazioni di Twitter. Da allora, il consiglio di amministrazione di Twitter ha accettato la sua offerta di privatizzare la società – una proposta del valore di circa 44 miliardi di dollari, secondo i dati attuali – acquistando tutte le azioni esistenti che non possiede già. Per essere chiari, questo è un accordo finanziariamente aggressivo: Musk acquisterà le azioni rimanenti della società a $ 54,20 ciascuna, un premio del 38% rispetto al prezzo delle azioni della società questo mese.

Cosa vuole fare Musk con Twitter? Abbiamo alcuni TED talk e tweet di Musk per scoprirlo. Ecco cinque modi in cui il ricco uomo d’affari potrebbe scuotere Twitter.

1) Libertà di espressione

Musk non pensa che Twitter gestisca la libertà di parola così bene. “La libertà di espressione è essenziale per il funzionamento di una democrazia“, ​​ha twittato a marzo. “Pensi che Twitter aderisca rigorosamente a questo principio?” I suoi follower non pensano che Twitter lo faccia. Musk afferma che la censura di Twitter si basa sulla politica e non consente un vero discorso pubblico delle idee. E mentre il Primo Emendamento alla Costituzione consente agli imprenditori privati di limitare alcuni discorsi nelle loro attività, Musk vuole che Twitter smetta di soffocare le voci.

2) L’algoritmo pubblico

Che sia in un tweet di marzo o in un Ted Talk, Musk ha chiarito che pensa che Twitter dovrebbe aprire il suo algoritmo. Aprendo l’algoritmo utilizzato da Twitter, gli utenti della piattaforma possono vedere come Twitter decide di eseguire il downgrade o promuovere il materiale e potenzialmente dare suggerimenti su quel codice. Aprire il codice in modo da poterlo vedere non è una grande impresa; In effetti, gran parte del codice di Twitter è già open source, ma aprire il codice per mostrare come gli ingegneri di Twitter gestiscono il sito è qualcosa che poche piattaforme di social media hanno fatto (Pixelfed e Okuna sono completamente open source), perché vogliono mantenere i loro processi interni privato.

3) Sradicare la truffa

Ferito personalmente da truffatori che si spacciano per lui – che costano a coloro che sono stati ingannati dalla truffa più di $ 2 milioni in criptovaluta, per non parlare del tempo in cui è stato hackerato a titolo definitivo nel 2020 – Musk si è lamentato del fatto che “i truffatori di criptovalute stanno organizzando una festa di blocco dello spam in ogni thread” Vuole ripulire il sito (se può) e liberarlo da truffatori e bot per renderlo un posto più sicuro per gli utenti, anche se non si fa menzione di come verrebbero fermati i contenuti vili.

4) La fine degli annunci

Musk non è un fan degli annunci su Twitter, dicendo che danno alle società pubblicitarie troppo potere sul sito. E mentre gli annunci sulla piattaforma dei social media probabilmente non possono essere interrotti bruscamente se vuole rimanere finanziariamente redditizia, Musk ha twittato di preferire un Twitter basato su abbonamento piuttosto che una versione supportata dalla community. tweet). C’è già Twitter Blue, un servizio di abbonamento mensile che offre agli utenti l’accesso a funzionalità premium a un prezzo, quindi Musk potrebbe lavorare per rinfrescare quella trama e invogliare i titolari di account di grandi nomi a twittare di più.

5) Il pulsante Modifica

Abbiamo tutti sentito parlare del pulsante di modifica di Twitter. Musk non ha condiviso la sua opinione in merito, ma il 4 aprile ha lanciato un sondaggio sul social network chiedendo ai suoi follower se pensano che Twitter dovrebbe averne uno. Dopo quattro milioni di voti, la risposta è stata un sonoro “sì”.