Tartare con peperoni capperi e crema di nocciole

Tempo stimato di lettura: 4 minuti

La crema di nocciole è il tocco di bontà che serve a questa ricetta! Scopriamo insieme la Nocciola Piemonte!

La Tonda Gentile delle Langhe, o Nocciola Piemonte, è una varietà di nocciola IGP prodotta nel Basso Piemonte. La Nocciola Piemonte è coltivata ad altitudini comprese tra i 150 ed i 750 metri e per la sua particolare adattabilità si è diffusa con ottimi risultati anche in Emilia e in Toscana.

Fra le caratteristiche che rendono pregiata questa varietà vanno citate in particolare:

  • la forma tonda del frutto che favorisce una veloce sgusciatura meccanica, mantenendo intatto il seme
  • il guscio sottile che dà una resa del prodotto sgusciato elevata, dal 46 al 50%.
  • il seme dotato di buon aroma e di sapore delicato,
  • il tenore dei grassi è limitato ed ha quindi buona conservabilità senza problemi di irrancidimento,
  • la sottile pellicola che avvolge il seme viene facilmente asportata dopo la tostatura.

Ecco la ricetta gustosa preparata da Papillamonella

Portata – Antipasti / secondi
Preparazione – 20
Cottura – 40′ per i peperoni
Porzioni – 2 persone
Dimensioni stampo – coppapasta ø 8 cm

Ingredienti

PER LA TARTARE

Carne bovina razza Piemontese* (taglio per tartare) – 300 g
Olio extravergine di oliva – 10 ml

PER LA CREMA DI NOCCIOLE

Nocciole pelate – 50 g
Latte di soia senza zuccheri aggiunti** – 150 ml
Olio extravergine di oliva – 15 ml
Sale – 2 prese

PER I PEPERONI

Peperoni gialli – 2 piccoli
Peperoni rossi – 2 piccoli
Capperi sotto sale – 1 cucchiaio

Preparazione

Per preparare la tua tartare con peperoni capperi e nocciole cremose inizia dalla carne: puoi decidere se acquistare la tartare già preparata oppure preparala tu tagliando la carne a strisce poi a dadini e tritandola con un coltello ben affilato. Condiscila con poco olio amalgamandolo bene e lasciala riposare in frigorifero coperta.

Nel frattempo occupati dei peperoni: ponili in una piccola pirofila e infornali in forno statico già caldo a 240°. Girali ogni 10 minuti circa in modo da abbrustolire bene ogni lato: la pelle dovrà scurirsi molto e risultare ben raggrinzita.

Dopo 30/40 minuti estrai la teglia dal forno e lascia intiepidire i peperoni coprendoli con alluminio. Una volta tiepidi elimina la pelle tirandone i lembi poi rimuovi il picciolo. Taglia i peperone a metà, elimina i semi e dividili in falde. Tampona l’acqua con carta da cucina e tieni da parte.

Dissala i capperi sotto acqua corrente e tritali grossolanamente tenendone da parte qualcuno per guarnizione.

Disponi le nocciole in una ciotola, scalda il latte di soia fino a fargli sfiorare il bollore poi versalo sulle nocciole. Copri con pellicola e lascia rinvenire la frutta secca per il tempo a tua disposizione*** poi scolale versandole nel bicchiere di un frullatore ad immersione. Aggiungi 50 ml del latte usato per far rinvenire le nocciole, 15 ml di olio e due prese di sale e frulla con movimenti dall’alto verso il basso fino a ottenere una crema**** ben amalgamata.

Impiatta e servi

Aiutandoti con un coppapasta dividi la tartare in due piatti da portata, sbriciola sulla carne i capperi tritati e disponi le falde di peperone giallo e rosso alternandole. Aggiungi qualche cappero intero e completa ogni piatto con una buona quantità di crema di nocciole, foglioline di origano fresco e una cialda di pane croccante.

Servi la tua tartare con peperoni capperi e crema di nocciole accompagnandola a un ottimo calice di Dolcetto d’Acqui doc!

Note
* Mi raccomando, per la tua tartare scegli solo carne freschissima e di ottima qualità, la cui tracciabilità e provenienza siano sempre verificate. Per esempio puoi scegliere carne di bovino adulto razza piemontese della Coalvi (consorzio di tutela della razza piemontese). in quanto ai tagli: filetto, scamone e codone ti garantiranno risultati perfetti!
** Al posto del latte di soia senza zuccheri aggiunti puoi utilizzare un altro latte, vegetale o bovino. Io prediligo quello di soia perchè il suo gusto discreto ben si accompagna a quello della frutta secca e non copre il sapore delle nocciole, anzi lo esalta
*** Puoi anche effettuare questa operazione molte ore prima di preparare la tua crema, più le nocciole risulteranno ammorbidite meno faticherai a renderle cremose
**** Se la crema dovesse risultare troppo densa aggiungi un cucchiaio di latte alla volta fino a raggiungere la densità perfetta.

Antipasti per tutti i gusti

Che siano vegetariani, vegani, di carne o di pesce gli antipasti sono sempre la portata più sfiziosa che ci può far iniziare pranzi e cene con il mood perfetto per godere della buona tavola. Eccoti allora qualche altra idea dal mio ricettario, tutte diverse ma legate dal filo rosso di bontà, originalità e presentazione perfetta per stupire e ingolosire gli ospiti!

Può esserti utile sapere che…

Gusta la tua tartare con peperoni capperi e crema di nocciole non appena preparerai i piatti da portata. La carne già tritata va consumata in giornata, i peperoni e la crema di nocciole invece si manterranno perfetti per diversi giorni avendo cura di riporli in frigorifero in contenitori ben sigillati.

Questo articolo è frutto di una collaborazione tra LXQ Magazine e Federica Gianelli di Papillamonella